your ads here

advertisement

Home » Ieri: 176 anni fa

Ieri: 176 anni fa

Montegalda 1840: in principio fu una donna

La distilleria Fratelli Brunello, fondata nel 1840, è la più antica distilleria Artigianale d’Italia.
Tutto iniziò da una donna, Maria Marzari, una delle prime donne imprenditrici nel mondo della grappa.

Моntegalda, 1840. È qui che ha inizio la storia della più antica distilleria artigianale d’Italia.
Il capostipite della dinastia è Bortolo Lotto (1824-1907), figura amata e rispettata nel paese di Montegalda.

Al piano terra del Palazzone – ancora oggi sede della distilleria Brunello – possiede un “bruso” (caldaia) per la produzione di acquavite, un frantoio per olio e una macina per zolfo.

Tre attività che gli permettono di vivere agiatamente al fianco della moglie Teresa, che insieme adottarono il figlio Pietro Pinaldo (1878 -1904), che si unì in matrimonio con Maria Stella Marzari nel 1902: insieme ebbero una figlia.

MariaMarzari
FamigliaAntica

Pietro Pinaldo muore prematuramente nel 1904, seguito tre anni dopo dal padre Bortolo, così le attività  passano in eredità a Maria che si dimostrò una donna coriacea: tra le prime imprenditrici nel mondo della grappa, affinò la tecnica di distillazione appresa dal suocero, mettendosi ella stessa all’alambicco e ottenendo ben presto premi e riconoscimenti.

Nel 1908 si risposò con Giovanni Brunello, dal quale ebbe sette figli.

I due figli maschi, Giandomenico e Antonio, erano di grande conforto e aiuto per la mamma Maria nel lavoro della distilleria.

Lei rimase nuovamente vedova nel 1934, non si risposò mai più e morì nel 1953.

La Seconda Guerra Mondiale vide i Fratelli Brunello coinvolti su due fronti differenti: Antonio tenente nel Genio Comunicazione di stanza nel Sud Italia, mentre Giandomenico come Sergente Maggiore Pilota arruolato nel 50° Stormo Caccia.

Al termine del conflitto finalmente si ricongiunsero a Montegalda e ripresero in mano le sorti della Distilleria.